Sitios

Literatura en México

compartir en facebook  compartir en twitter

Cinco Décadas de Cuento Mexicano. Antología. Perea, Pitman, Taylor, Tedeschi, Valenzuela

Metamorfosi (Italiano)

Hernán Lara Zavala



Vivo legato alla catena della mia bruttezza. Sono di aspetto ripugnante, ho la schiena dura come una corazza, del colore di un albero vecchio e il ventre macchiato di puntini neri. C’è chi mi scambia per uno scarafaggio; sono diviso in due segmenti che piego a mio piacimento. Ho quattro zampe posteriori e due mani che si biforcano ai loro estremi; due piccole antenne si muovono sulla mia testa, vicino alla bocca. Ma nonostante il mio aspetto sono dolorosamente inoffensivo; non ho pungiglione, tenaglia o veleno. A volte emetto un rumore stridente quando mi piego. Lento, avanzo per il mondo con la mia mostruosità sulle spalle: le mie poche energie provengono dai resti di vita che contengono delle schegge. Vivo nei vecchi tronchi di alberi caduti in terre incolte e abbandonate. Mi muovo appena. Non bevo mai. Le mie feci sono quasi invisibili e qualcuno dice che mi nutro di etere perchè non mi vedono mai mangiare. La mia casa, il mio cibo e i miei movimenti sono limitati allo spazio che occupa il pugno di una mano. La stessa mano che ora mi minaccia, mi stringe, che mi tiene tra le dita, mi tocca, mi piega e si prende apertamente gioco di me, della mia docilità, dei suoni che emetto. Sono troppo insignificante, troppo inerme per sopportare tanta deformità. Ma nonostante questo mi fa prigioniero. Per umiliarmi, per privarmi dell’unico orgoglio che ho, quello della mia ripugnanza, mi caricano il dorso di bigiotteria che brilla d’ambra, di rosso e di azzurro per attenuare lo sproposito della mia povera carcassa. Mi legano una catenina intorno alla vita. E un giorno, dopo tante terribili notti, dopo tanti incubi, tanto grigiore succede il miracolo; mi sveglio, vicinissimo al cuore di una donna. La accarezzo con le mani impacciate, aggrappato ai suoi seni, mentre la mia triste bruttezza risplende intrappolata nella sua bellezza.

Traduzione italiana di Camilla Fratini

* * *

MULTIMEDIA:

LIBRI DI HERNÁN LARA ZAVALA (CNL-INBA)

"El arte de caminar", in voce dell'autore (UNAM)

Erotismo de hilo fino, intervista di Emmanuel Carballo (Google Books)

* * *

 

 

Redes sociales